Mandolino bresciano copia da François Lupot, Stoccarda 1760

Il mandolino Bresciano ha il guscio in noce marezzato con 15 doghe intervallate da filetti neri.

La rosetta, a differenza dell’originale, è intagliata nella tavola armonica.

La vernice a base di olio di lino e ambra è stata prodotta in laboratorio seguendo la ricetta storica del Cinquecento.


SCHEDA TECNICA MANDOLINO BRESCIANO

Diapason 300 mm
Guscio composto da 15 doghe di noce marezzato intervallate con filetti neri
Tavola armonica In abete rosso con rosetta intagliata e filetto nero
Ponticello In pero e ebano
Manico In acero marezzato
Scatola dei piroli A forma di falcetto in pezzo unico col manico, scudo in madreperla, piroli in bosso
Tastiera In ebano con filetti esterni in osso, 10 tasti in ottone 2 tastini in noce sulla tavola
Capotasto In osso
Vernice Vernice olio di lino e ambra per il guscio e il manico, tavola turaporata ma non verniciata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: